flaco
Via della FessuraPDFStampaE-mail
Domenica 15 Marzo 2009 17:26
Scritto da flaco

Via del Diedro + Uscita di Sicurezza + Fessura Motti

locandinaSi tratta di una delle vie più dirette e slanciate del Biollè. Oltre alla linea elegante, offre diverse tecniche di arrampicata, in diedro, fessura, dulfer.  Piuttosto duro e incognito l'attacco della Fessura Motti, atletica anche l'uscita di sicurezza. La breve parte in fessura può esser protetta ulteriormente con un paio di friend.

Difficoltà: 5c+

Dislivello: 160m

Lunghezze: 3
Attrezzatura: un paio di friend #1 per la fessura
Primi salitori: G. P. Motti, P. Artero e G. F. Maffiolo, 1970

Accesso

Raggiunti i Torrioni, salire alla bacheca informativa, presso il diedro, la cui parte iniziale è immersa negli alberi. Targhetta posta all'attacco della via.

Itinerario

I tiro (5c+ o 5c/A0)
Attaccarsi ai primi facili metri del diedro, fino a quando questo si fa più ripido e liscio. Guadagnare quindi uno scaffale(!) sulla destra e entrarci dentro (io ho fatto così!). Attraversare a sinistra (5c+) su liscia placca. Pochi metri e si arriva alla sosta.
Gli alberi un tempo presenti nella prima lunghezza sono stati eliminati.

II tiro (5c)

Riprendere il diedro, ora fessurato. Una intensa dulfer (5c) porta sotto uno strapiombo. Qualora non si intenda fare un 7a lasciare il diedro e prendere l'Uscita di Sicurezza sulla destra. Una stretta fessura obliqua, quasi orizzontale, incide la strapiombante parete  verso il Terrazzone. Percorrerla fino alla sosta presso il Terrazzone (5b+).

III tiro (5c+)

Lunghezza memorabile. Salire la fessura immediatamente sopra la sosta. Molto poco intuitivo l'attacco, appare impossibile ad ogni metodo. Superati i primi metri (5c+) è possibile prendere la fessura in dulfer (5c). Si giunge così ad una parte superiore, più facile, ma sprotetta. Occorre inserire nella fessura uno o due friend, di misura tra l'1 e il 2. Più in alto riprendono gli spit e si giunge ad un intaglio (catena sulla sinistra, da ignorare). Continuare diritto per una piccola sporgenza di placca (5b+), raggiungendo poco più in alto la sosta.

Qui la parete termina, ma seguendo ometti è possibile avvicinarsi ad un settore superiore di pareti, in parte da proteggere.
Andando invece più a sinistra è possibile arrivare allo sbocco della via del Camino, e proseguire sull'originale via della Fessura, che offre ancora alcuni tiri di minore rilevanza.



Ultimo aggiornamento Giovedì 31 Dicembre 2009 11:47